A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z
  • packfond, packfong - alpacca.
  • padiglione: pavillion - parte inferiore di una pietra sfaccettata, a forma di piramide capovolta, in genere prende i due terzi dell’altezza. A volte l’apice é spianato in una minuscola tavola.  
  • paglione - fr. paillon, lat. palea = pula. Pezzetto di lega saldante che si mette nel punto di contatto tra due pezzi da unire.
  • palladio: palladium - elemento metallico raro del gruppo del platino.
    Bianco, malleabile e duttile, leggero.
    Si usa da solo o in lega con oro e argento, come sostituto meno costoso del platino.
    Scoperto da Wollaston nel 1803, così chiamato in occasione della scoperta dell’asteroide Pallade.
  • paletto - vedi chiavistello.
  • pallettatore- piccolo punzone a testa incavata che si usa, nell’incassatura, per tondare i riccioli alzati o le punte lasciate col lavoro del bulino. Chiamato anche peruàl dal francese perloir.
  • pancia- in un bulino, il lato inferiore che poggia sul metallo da incidere.
  • pane- lingotto ottenuto in genere per colata in staffa aperta. Destinato genericamente alla rifusione.*
  • pantografo- macchina per incidere con una punta al diamante lettere, numeri, scritte con l’ausilio di mascherine guida.
  • paraffina - *
  • parafuoco - vedi altare
  • paragone - *
  • parcel gilt - un oggetto solitamente d’argento, dorato solo in parte oppure dorato parzialmente per formare un motivo decorativo in contrasto con il resto della superfice.
  • parigina - catenella robusta e semplice.
  • parrucca - supporto per saldare, composto di uno strato di fili di ferro aggrovigliati.
  • partizione - separazione dei metalli in una lega per mezzo di soluzioni acide.
  • parure - serie di monili (orecchini, collana, spilla, bracciale, anello) en suite, cioè accomunati da uno stesso motivo per essere  indossati insieme. Una demi parure è una serie ridotta, per esempio collana e orecchini appaiati.
  • passante - si dice di un foro, di una mortasa o di un canale quando giungono da una faccia a quella opposta.
  • passivazione - produzione di uno strato protettivo di ossido superficiale che impedisce l’approfondirsi dei fenomeni di corrosione all’interno del metallo.  Può accadere naturalmente o essere indotta con trattamenti galvanici o di immersione. Si osserva nel rame, nelle sue leghe, nell’alluminio, nell’argento, nel piombo.*
  • pasta vitrea: paste - vetro usato per bigiotteria (dall’italiano pasta).*
  • pastorale - *
  • patena - piattino d’oro o d’argento per coprire il calice e accogliere l’ostia durante la messa (dal lat. “patina”, piatto).*
  • patera - coppa…*
  • patina - cambio del colore alla superficie del metallo. Può essere dovuta al tempo e agli agenti atmosferici o all’impiego intenzionale di vari procedimenti e soluzioni chimiche. Sul rame e le cuproleghe la patina assume tinte sul verde blu che conferiscono pregio all’oggetto.
  • pavè - tipo di incassatura in cui le pietre (in genere calibré)sono disposte cintura contro cintura.
  • pece Arcangelo; pece Borgogna - le migliori qualità di pece vegetale. Difficili da reperire.
  • pece greca - colofonia.
  • pece per cesellare - miscela di pece vegetale o bitume, polvere di mattone o gesso, olio di lino o strutto.
  • pecione - come la pece da cesellare ma più tenero perché contiene più olio o strutto. Serve per sbalzare.
  • pelle d’angelo - corallo di color rosa chiaro, raro e molto pregiato.
  • pelle di fonderia - la superficie di un getto dopo la sformatura. *
  • toppelle divina - baudruche.
  • peltro- pewter - lega di stagno e antimonio ( a volte con aggiunte di piombo o rame). Veniva usato per caraffe, boccali, piatti ecc.
  • peltro; peste del - vedi peste del bronzo
  • penannulare, braccialetto - bracciale a cerchio spezzato le cui estremità hanno classicamente teste di animali.
  • penannulare spilla: penannular brooch - spilla tipicamente celtica, composta di un anello interrotto (spesso decorato alle estremità) e di un lungo ago con la testa (decorata) imperniata e scorrevole sotto il quale, dopo aver attraversato due volte  la stoffa, viene infilata e fatta avanzare una estremità dell’anello che, sospinto dalla stoffa contro l’ago, trattiene la spilla.
  • penannulare: pennannular a forma di anello incompleto o interrotto.
  • pendaglio - insieme di catenine e/o anelletti cui vengono sospesi i pendenti.*
  • pendeloque - pendente o gocciola d’orecchino. In genere diamante o perla piriforme, a goccia.
  • pendente: pendant - ornamento da appendere.
  • pendentif - gioello appeso a una catenina o a un nastro; pendente, ciondolo, picchiapetto, caschimpetto.
  • penna - la parte stretta del martello, opposta alla bocca.
  • pennola - cuneo.
  • pepita: nugget - piccola massa di metallo che si trova(va) in natura.
  • peridoto - probabilmente dall’arabo “faridat” gemma.
  • perina - tipo di catena.
  • perla: pearl - concrezione che si forma nel mantello all’interno di certi molluschi e per il suo lustro e rarità viene classificata tra le pietre preziose. Se il germe della concrezione è naturale, spontaneo, la perla è naturale; se il germe è introdotto dall’uomo si ottiene una perla coltivata. Il colore varia dal rosato al quasi nero
  • perla delle Antille - sostituto povero della perla, tagliata dalla conchiglia della lumaca di mare, di piccole dimensioni, madreperlacea di sopra e giallo-opaca di sotto.
  • perno - asse metallico intorno a cui ruota una cerniera
  • perlassa - potassio carbonato
  • pertugio maestro Intaglio principale nell'ingegno della chiave, perpendicolare all'asta
  • peste del bronzo; peste del peltro - punti di corrosione sulla superficie di questi metalli, capaci di estendersi in breve tempo e difficili da contrastare *.
  • pettine - 1) piastra di sformatura; 2) Fronte dentato nell'ingegno della chiave che ruotando muove il chiavistello.
  • pettorale: pectoral - un tipo di ornamento indossato sul petto.
  • pi - ornamento cinese, un disco di giada o bronzo con un foro centrale attraverso cui passa la cordicella per appenderlo.
  • pianatore - spianatore.
  • piano di divisione - piano secondo cui un modello si ripartisce quando se ne prende il calco in due metà.
  • piano di riscontro: surface plate - .superficie rigorosamente piana che serve a controllare appoggi, parallelismi ecc. Spesso usato col truschino
  • piano di sfaldatura o di clivaggio - piano secondo cui una sostanza cristallina tende a rompersi.
  • piano di simmetria - piano secondo cui un cristallo (o una figura) può venir diviso in modo che una parte corrisponda al riflesso speculare all’altra.
  • piano - superficie uniforme priva di rientranze e sporgenze.
  • piastra di copertura - lamina di copertura del meccanismo nelle serrature a cassetta
  • piastra di fondo - lamina di supporto del meccanismo della serratura, variamente sagomata, e applicata al cassone o all'imposta
    - ad ascia Piastra di fondo che imita la forma della penna dell'ascia
    - a balestra Piastra di fondo con un lato curvo che ricorda l'arco della balestra
  • piastra di sformatura - piastra provvista di un’apertura uguale alla sezione in pianta del modello, si usa nella sformatura per evitare che la sabbia si sgretoli.
  • piattello - vaso costituito da una piccola vasca poggiante su un piede. *
  • piatto - parte della lama compresa tra il tagliente e il dorso. *
  • piazza - sede per la pietra.piccagnolo Anellino posto sopra l'impugnatura della chiave entro cui è possibile far scorrere un cordoncino
  • picchiotto - arnese di metallo imperniato su una porta, a forma di anello o di martello sovente decorato, per bussare. Vedi battente da porta
  • toppiccolo argento - platino. *
  • piega fredda - fenditura, linea di separazione nel getto dove c’è stata una interruzione durante la colata. *
  • piegatrice: bending brake *
  • pietra a olio - pietra per affilare di grana fine, usata con l’olio.
  • pietra ad acqua - pietra abrasiva di grana relativamente grossa che si usa bagnata con l’acqua.
  • pietra di luna - adularia.*
  • pietra di paragone - pietra di colore scuro su cui si strofina un pezzo di oro da saggiare per lasciarne uno striscio che si confronta con uno striscio prodotto con un pezzetto d’oro di titolo conosciuto (tocchino) di fianco al primo.
  • pietra filosofale - *
  • pietra infernale - cauterio, nitrato d’argento. *
  • pila - la matrice inferiore nel conio.
  • pinna - sottili cresta di metallo che si insinua nelle fessure tra i tasselli di una forma o nelle incrinature. Le pinne sono quasi ineliminabili nella fusione in osso di seppia e in sabbia, si insinuano nel piano che divide le due metà dello stampo.*
  • pinzetta - tipo di catena
  • piombaggine - grafite.
  • piombo,a - un pezzo o una struttura si dicono a piombo quando i loro fianchi sono perfettamente verticali.
  • piombo:lead - conosciuto dall'antichità.
    Color bianco bluastro, all’aria si ricopre d'una patina grigiastra d'ossido.
    In acqua, in solforico, in cloridrico, forma uno strato protettivo insolubile.
    Soda e potassa caustiche, acido acetico, solforico concentrato caldo, lo attaccano.
    Fuso all'aria si copre d'uno strato d'ossido chiamato litargirio.
    Velenoso, tossico come metallo puro e in lega, come vapori, dà sindrome chiamata saturnismo che può portare a paralisi e morte.
    Duttile e malleabile, non incrudisce a temperatura ambiente perché ha temperatura di ricristallizazione sotto 0 °C.
    Entra come componente nelle leghe per saldatura dolce.
    Simbolo Pb
    MV 11.34 g/cm3
    PdF 327.40 °C
    HB 4
  • piqué - tecnica d'intarsio su carapace di tartaruga, si esegue inserendo frammenti di metallo riscaldati che fondono la tartaruga al contatto. Se si usano fili, possono essere inseriti di testa (piqué point) o stesi (piqué posé)*
  • pirite*
  • pirolisi - analisi fatta per mezzo del calore. *
  • pirometro - strumento usato per misurare le temperature.*
  • pirotecnia - scienza del fuoco, arte di fondere i metalli. *
  • pisside - *
  • pitting - corrosione localizzata che penetra lo strato di passivazione producendo cavità.  Esempio tipico ne è la peste del bronzo.*
  • piva - cannetta di vetro per collanine; si usano anche le mezze pive, di lunghezza ridotta.*
  • placca - lingotto a forma di prisma la cui sezione ha un lato maggiore dell’altro. Si lamina per ottenere lastre o nastri.*
  • placcatura - applicazione mediante trattamento termico di una lastra sottile di metallo nobile su una lastra di altro metallo, in genere rame. placcatura galvanica- vedi galvanostegia.
  • placchetta - piccola piastra metallica di forma varia, molto spesso rettangolare.*
  • plaque de cou - ornamento quadrato o rettangolare al centro di uno strangolino.*
  • platino: platinum - dallo spagnolo piccolo argento, introdotto in Europa nel XVIII secolo. Di colore grigio bianco, pesante.
    Praticamente inalterabile in aria, acqua, acidi, con l'eccezione dell’acqua regia bollente
    È il metallo più duttile, dopo l'argento.
    Molto malleabile, è molto usato nelle montature per diamanti, prende un buon lucido.
    Tenero, per la gioielleria si usa in lega con rame, palladio altri metalli.
    Ha conducibilità termica ed elettrica molto basse.
    Simbolo Pt
    MV 21,45 g/cm³
    PdF I773 °C
    HB 25
  • topplatorello - Piatto rotondo che può essere montato sul tornio al quale è possibile fissare il pezzo da lavorare.
    plasticità - proprietà di una sostanza di subire, senza rompersi, deformazioni permanenti.
    pleocroismo: pleochroism - proprietà di una pietra di avere più colori quando si guarda da differenti angoli
  • plettro - *
  • plique à jour - praticamente è uno smalto cloisonné privo di fondo, con effetto vetrata di cattedrale. Si esegue con smalti trasparenti cotti nelle celle senza fondo di un’armatura tramezzata o traforata oppure formando le celle col filo. Lavorando su un fondo di mica, si riempiono le celle e s'inforna. Dopo che lo smalto si è raffreddato, si toglie il fondo.
  • plinto:*
  • plumbago - grafite.*
  • polsino, bracciale a - manchette
  • pomander - piccolo contenitore traforato contenente erbe odorose e profumi, da portare sulla persona.
  • pomello dell’elsa - jap. kashira. *
  • pomice- *
  • pompa, chiusura a - vedi chiusura a pompa
  • porosità - vacuoli nel metallo prodotti da ritiro (risucchio)e gas disciolti*
  • portacerniera - controcerniera.
  • Porta ferrata - porta con struttura di legno rivestita di lamiera di ferro
  • portanei -
    portantina - attrezzo per il trasporto del crogiolo dal forno alla forma*
  • portata d’anima - parte dell’anima che viene sostenuta dalla forma, generalmente il prolungamento dell’anima stessa.
  • potassa - potassio carbonato.
  • presella - arnese interposto fra il martello e il pezzo in lavorazione, sorta di punzone che permette di far giungere il colpo dove il martello non arriverebbe. Strumento (® cianfrino) per la presellatura.  *
  • presellatura - operazione per rendere ermetica la giunzione di due lamiere unite a ribattini. *
  • pressofusione: die casting - metodo di colata di leghe leggere, fuse e iniettate sotto pressione in forme metalliche. La pressione è mantenuta fino alla solidificazione.
  • princisbecco - similoro. Lega di rame, zinco e stagno ideata da C. Pinchbeck nel XVIII secolo. *
  • profilato - barra di metallo di varie sezioni ottenuta al laminatoio.
  • profilatore - tracciatore.
  • protettivo - Viene chiamata protettivo una sostanza che rivestendo interamente le superfici del manufatto ne impedisce la corrosione. Il protettivo più semplice ed antico è l'olio di lino il quale però ha durata limitata. Anticamente e sino a pochi anni fa veniva usato in combinazione con l'olio dell'ossido di piombo (chiamato normalmente minio) questi aveva una eccezionale durata, purtroppo per la sua tossicità se ne vieta l'uso. Altri protettivi potevano essere la cera o l'olio e grafite.
  • protome - *
  • pugnale - arma costituita da una lama a tagliente su ambo i lati e un’impugnatura.*
  • pulitura: polishing - finitura lucida di un oggetto.
  • punteruolo - asta appuntita, solitamente con anello superiore, che introdotta entro pertugi è utilizzata per sbloccare meccanismi a segreto in lucchetti o casseforti
  • punta a lancia - punta per forare con il trapano a palla o ad archetto.
  • punta da trapano - elicoidale
  • punto: point - misura di peso per usata per diamanti, corrisponde a un centesimo di carato metrico.
  • punto di fusione - temperatura, specifica per ogni metallo puro o lega eutettica, alla quale avviene il passaggio dallo stato solido a quello liquido.
  • punto liquido - temperatura alla quale una lega inizia a rammollire.
  • punto solido - temperatura alla quale una lega è completamente liquida.top
  • punto - centesima parte del carato metrico, cioè 0,002 g.
  • punzone - barretta di acciaio con punta (faccia) sagomata.
  • purezza- *