CITAZIONI

Furor arma instruit (le armi sono al servizio del furore).
Virgilio

L'uomo deve essere educato a far la guerra e la donna costituirà il passatempo del guerriero; tutto il resto è follia.
Friedrich Nietzsche (1844-1900), filosofo tedesco

La razza umana è diventata forte nella lotta perpetua, e non potrà che perire in una perpetua pace.
Adolf Hitler (1889-1945), fondatore del nazismo

Tutti i popoli sono per la pace, nessun governo lo è.
Paul Leautaud (1872-1956), scrittore francese

Se i miei soldati cominciassero a pensare, nessuno rimarrebbe nelle mie file.
Federico II Hohenzollern, re di Prussia (1712-1786)

E' la salute etica dei popoli (...) è come il movimento dei venti per le acque del mare: evita che queste si putrefacciano.
Georg Wilhelm Friedrich Hegel (1770-1830), filosofo tedesco

Abbiamo bisogni di cadaveri per lastricare le strade di tutti i trionfi.
Giovanni Papini (1881-1956), scrittore

La guerra non è altro che una comoda elusione dei compiti della pace. In quanto sostituisce l'avventura esterna al lavoro e al miglioramento interno (…).
Thomas Mann (1875-1955), scrittore tedesco

E' questione di umanità far la guerra in maniera feroce affinché finisca prima.
F. von Bernhardi

Le guerre si fanno per creare debiti. La guerra è il sabotaggio più atroce.
Ezra Pound (1885-1972), poeta e critico statunitense

Patriotism is the willingness to kill and be killed for trivial reasons. (il patriottismo è la disponibilità ad essere uccisi per futiuli motivi)
Bertrand Russell

If people behaved like governments, you'd call the cops. (se la gente si comportasse come i governi, si chiamerebbero i poliziotti)
Kelvin Throop

He who joyfully marches to music in rank and file has already earned my contempt. He has been given a large brain by mistake, since for him the spinal cord would fully suffice. (chi marcia intruppato e soddisfatto al suono della banda militare si è già meritato il mio disprezzo. Ha ricevuto un cervello per sbaglio, per lui la spina dorsale sarebbe più che sufficiente)
Albert Einstein

The state calls its own violence law, but that of the individual crime. (lo stato chiama legge la propria violenza, ma chiama crimine quella dell'individuo)
Max Stirner

How many does it take to metamorphose wickedness into righteousness? One man must not kill. If he does, it is murder.... But a state or nation may kill as many as they please, and it is not murder. It is just, necessary, commendable, and right. Only get people enough to agree to it, and the butchery of myriads of human beings is perfectly innocent. But how many does it take?
Adin Ballou, The Non-Resistant, 5 February 1845

La guerra nuoce gravemente alla salute

Bombing for peace is like fucking for virginity (bombardare per la pace è come fottere per la verginità)

Usi obbedir tacendo e tacendo morir.

Credere, obbedire, combattere.

Voler eliminare una violenza con una violenza superiore è come pretendere di zittire un rumore con un rumore più grande

Il cacciatore ama la natura come il violentatore ama il sesso

La guerra non è un istinto ma un’invenzione.
Ortega & Gasset

Non ci sono mai state un buona guerra e una cattiva pace.
Benjamin Franklin

La decisione delle armi nelle operazioni di guerra rappresenta ciò che nel commercio rappresenta il denaro contante.
Clausewitz

Hobbes, the man who really invented the state, was prepared to do away with every kind of freedom (including specifically freedom of thought) in order to achieve peace; in his view any government was better than no government at all. Having gone through two total wars in a single generation and seen what states and government can really do in the way of war and destruction once they put their minds to it, perhaps we ought to know better.
Martin van Creveld, The Rise and Decline of the State, Cambridge University Press, Cambridge

In all history there is no war which was not hatched by the governments, the governments alone, independent of the interests of the people, to whom war is always pernicious even when successful. (in tutta la storia non c'è una guerra che non sia stata gestita dai governi, dai governi da soli, indipendentemente dagli interessi del popolo, per cui la guerra è sempre un sventura, anche quando è vittoriosa)
Leo Tolstoy

La guerra si serve dello Stato per riprodurre la guerra
Terni

Le superpotenze si comportano da gangster, ed i paesi piccoli da prostitute
Stanley Kubrick

Se la propensione alla guerra è un prodotto della pulsione distruttiva, contro di essa è ovvio ricorrere all'antagonista di questa pulsione: l'Eros. Tutto ciò che fa sorgere legami emotivi tra gli uomini deve agire contro la guerra (...) La psicoanalisi non ha bisogno di vergognarsi se qui si parla d'amore, perché la religione dice la stessa cosa: "Ama il prossimo tuo come te stesso". Ora, questo è un precetto facile da esigere, ma difficile da attuare. L'altro tipo di legame emotivo è quello per identificazione. Tutto ciò che provoca solidarietà significative tra gli uomini risveglia sentimenti comuni di questo genere, le identificazioni. Su di esse riposa in buona parte l'assetto della società umana.
Sigmund Freud (1856-1939)

Vi è una possibilità di dirigere l'evoluzione psichica degli uomini in modo che diventino capaci di resistere alle psicosi dell'odio e della distruzione? Non penso qui affatto solo alle cosiddette masse incolte. L'esperienza prova che piuttosto la cosiddetta "intellighenzia" cede per prima a queste rovinose suggestioni collettive, poiché l'intellettuale non ha contatto diretto con la rozza realtà, ma la vive attraverso la sua forma riassuntiva più facile, quella della pagina stampata.
Albert Einstein (1879-1955)

O l'umanità distruggerà gli armamenti o gli armamenti distruggeranno l’umanità.
Gandhi.




O la guerra cade in disuso o lo fanno gli uomini.
B. Fuller

Never have the armies of the North brought peace, prosperity, or democracy to the peoples of Asia, Africa, or Latin America. In the future, as in the past five centuries, they can only bring to these peoples further servitude, the exploitation of their labor, the expropriation of their riches, and the denial of their rights. It is of the utmost importance that the progressive forces of the West understand this.
Samir Amin

When war is declared, Truth is the first casualty" (Quando si dichiara guerra, la verità è la prima vittima)
Arthur Ponsonby

Next the statesmen will invent cheap lies, putting the blame upon the nation that is attacked, and every man will be glad of those conscience-soothing falsities, and will diligently study them, and refuse to examine any refutations of them; and thus he will by and by convince himself that the war is just, and will thank God for the better sleep he enjoys after this process of grotesque self-deception.
Mark Twain The Mysterious Stranger 1916

Non ho paura della cattiveria dei malvagi ma del silenzio degli onesti.
M.L. King

La guerra non restaura diritti, ridefinisce poteri.
Hannah Arendt


D
ulce bellum inexpertis (dolce è la guerra a chi non l’ha provata)
Erasmo da Rotterdam

E' con i poveri che i ricchi si fanno la guerra
Luis Blanc
1811-1882, uomo politico francese

Una guerra perduta come pure una guerra vittoriosa porta un aumento delle banche e delle industrie.
Max Weber1864-1920, sociologo tedesco

I vantaggi della guerra, se ce n'è qualcuno, sono solo per i potenti della nazione vincente. Gli svantaggi ricadono sulla povera gente
Bertrand Russel 1872-1970, matematico e filosofo inglese

La pace è più importante di ogni giustizia; e la pace non fu fatta per amore della giustizia, ma la giustizia per amor della pace.
Martin Lutero
1483-1546, fondatore del movimento protestante

La pace ha le sue vittorie non meno celebri di quelle della guerra.
John Milton
1608-1674, poeta inglese

Dove fanno il deserto, quello chiamano pace.
Cornelio Tacito
54-120 d.C., storico latino

La guerra rassomiglia al camaleonte perché cambia natura in ogni caso concreto.
Karl Von Clausewitz
1780-1831, teorico militare prussiano

Per me, la cosa più importante oggi è il mito unificatore e il simbolo universale. Una volta era Dio. Penso che oggi sia passato. Il simbolo è la pace. Se dico Dio, si creano due fazioni. Se dico pace, sento una specie di “Si, va bene, pace con la terra, pace con gli altri, pace fra uomo e donna”. La pace è l’arte di non eliminare l’altro.
La vittoria non porta mai alla pace, mai. Ho esaminato, con i miei studenti, più di 8.000 trattati di pace che esistono nel mondo, e ritengo di poter affermare come dato empirico che la vittoria non porta mai alla pace. L’idea che ci possa essere una guerra che fa terminare la guerra non regge. La pace può essere il mito unificante per l’umanità di oggi. E questa pace implica, non la vittoria sugli altri , per noi democratici, la sinistra, la destra, i cristiani, i credenti, i qualunque, gli scienziati. Nessuno la fa da solo. La pace implica la collaborazione con, usiamo la parola, il ‘nemico’. L’unica cosa che porti la pace è la riconciliazione. In termini cristiani o religiosi si chiama perdono. Solo la riconciliazione spezza la catena del karma. Ma oltre alla tolleranza, questa pace vuole comprensione e la possibilità di considerare l’altro non come ‘altro’, ma come parte di me stesso.
Ramon Panikkar


Sono sempre più convinto che non bisogna giudicare Dio da questo mondo, perché è soltanto uno studio che gli è riuscito male.
Vincent Van Gogh, Lettere al fratello Theo

Non esiste delitto, inganno, trucco, imbroglio e vizio che non vivano della loro segretezza. Portate alla luce del giorno questi segreti, descriveteli, rendeteli ridicoli agli occhi di tutti e prima o poi la pubblica opinione li getterà via. La sola divulgazione di per sé non è forse sufficiente, ma è l’unico mezzo senza il quale falliscono tutti gli altri. 
Joseph Pulitzer

Dicevano che le loro leggi erano fatte per tutti; ma presto capimmo che, sebbene si aspettassero da noi il rispetto della legge, infrangerla per loro era normale. Ci ordinarono di non bere whisky, ma erano essi stessi a fabbricarlo e a vendercelo in cambio di pellicce e pelli … capimmo che l'uomo bianco non considera la propria religione più seriamente delle leggi, tenendole entrambe dietro di sé, come aiutanti, per usarle quando possono fargli comodo nei rapporti con gli stranieri.
Molti Colpi indiano Crow

Quando si resero conto che con la pesca si potevano fare soldi, i bianchi se ne accaparrarono tutti i diritti, e non vogliono che noi Indiani si peschi perché ciò farebbe diminuire i loro profitti. Dobbiamo chiedere il permesso per tutto, perfino per raccogliere nelle montagne o nel deserto frutti o noccioline. Eppure i bianchi non hanno piantato quegli alberi. E il cervo non lo hanno portato loro in questa terra. I pesci erano qui prima di loro, eppure pretendono di dare diritti o permessi di pesca.
Portavoce di una tribù
dello Stato di Washington

Mentre visitavo un villaggio indiano nel Dakota, andai alla tenda del capo, dove avrei dovuto passare la notte.Il capo uscì fuori e mi ricevette, mentre la sua squaw toglieva la sella al mio cavallo, posandola poi presso la loro tenda. Chiesi allora al capo se la mia roba sarebbe stata al sicuro ed egli mi rispose: sì, amico; non c'è un solo bianco a meno di due giorni da qui.
Wheeler Homer W
.Scrittore bianco

Gli Etiopi dicono che i loro dèi sono di pelle scura e hanno il naso camuso, i Traci che i loro sono biondi e con gli occhi azzurri
Senofane, Frammenti.

Ogni uomo pensa che Dio è dalla sua parte. Il ricco e il potente lo sanno
Jean Anouilh 1910-87.


Se Gesù fosse stato eliminato 20 anni fa, i bambini di scuola cattolica, invece di portare delle croci appese al collo, indosserebbero catenine con tante piccole sedie elettriche
Lenny Bruce.

This may be the knowledge we must turn and look upon: that we've become too afraid of our own government to challenge what it is doing. We know now.The basic tool for the manipulation of reality is the manipulation of words. If you can control the meaning of words, you can control the people who must use the words.
Philip K. Dick